• Italferr S.p.A.

    Tratta Napoli-Bari, linea ferroviaria a doppio binario Apice-Orsara, lotto operativo Irpinia-Orsara

    Province di Avellino e Foggia, Italia

Sintesi del progetto

Progetto
Per migliorare i collegamenti nell'Italia meridionale lungo la tratta ferroviaria ad alta velocità Napoli-Bari, Italferr ha iniziato il progetto ferroviario Irpinia-Orsara. La nuova linea ferroviaria da 1,5 miliardi di euro è lunga 28 chilometri e si sviluppa quasi interamente all'interno di una galleria a doppia canna, estendendosi per 27 chilometri in un'area soggetta a frane. La ferrovia richiede il posizionamento della tecnologia di trazione elettrica lungo alcuni segmenti della pista. Per integrare le numerose discipline ingegneristiche e garantire il posizionamento corretto e conforme dei nuovi sistemi, l'azienda ha utilizzato un metodo collaborativo BIM 3D per progettazione, costruzione e gestione del ciclo di vita.

Soluzione
Italferr ha creato un ambiente aperto e interconnesso di dati (CDE) utilizzando ProjectWise per scambiare informazioni e semplificare i flussi di lavoro. Il team di lavoro ha inoltre creato un modello digitale del terreno, elaborando i dati LiDAR delle nuvole di punti mediante Descartes e ha quindi integrato il modello in un modello 3D federato, sviluppato tramite MicroStation e Power Rail Track. Grazie alle applicazioni di modellazione interoperabili di Bentley, i processi manuali sono stati automatizzati, consentendo di ottimizzare il coordinamento della tecnologia e delle discipline di ingegneria civile e i integrare il software di terze parti. La soluzione digitale ha accelerato l'optioneering per determinare rapidamente l'allineamento e il posizionamento ottimali della tecnologia di trazione elettrica, facilitando la gestione dinamica dei disegni di costruzione.

Risultato
Le applicazioni di modellazione integrate di Bentley hanno ottimizzato la modifica dei progetti, consentendo di esplorare rapidamente numerose opzioni di progettazione, producendo modelli in tempi brevi e a costi ridotti. La soluzione digitale BIM 3D ha consentito un risparmio del 35% circa sui costi di progettazione e manutenzione. L'ambiente di lavoro CDE ha consentito di ottimizzare la condivisione e migliorare l'efficienza. Il rilevamento delle interferenze sul modello federato 3D ha minimizzato i possibili errori, consentendo di rispettare i tempi di realizzazione del progetto. La creazione di una libreria parametrica di componenti e di modelli 3D accurati consente la gestione di asset e strutture tramite processi BIM, durante l’intero ciclo di vita dell'infrastruttura. La nuova linea ferroviaria da 1,5 miliardi di euro potenzierà i collegamenti nel sud d'Italia, favorendo la crescita economica e culturale e promuovendo il turismo.


Software
Italferr ha utilizzato MicroStation per sviluppare librerie parametriche di oggetti, consentendo la modellazione di oltre 100 componenti tecnologici in conformità alle specifiche aziendali. L'organizzazione ha importato le librerie in Power Rail Track per il posizionamento automatico lungo la linea. Il team ha condotto il rilevamento delle interferenze sul modello federato 3D e gli iModel integrati per facilitare la collaborazione con applicazioni di terze parti tramite Navigator. Grazie a ProjectWise, i flussi di lavoro all'interno del CDE sono stati semplificati, mentre LumenRT ha consentito al team di creare una visualizzazione animata dell'intero progetto ferroviario, per il cliente e le parti interessate.

Playbook del progetto: ContextCapture, Descartes, gINT, LumenRT, MicroStation, Navigator, Power Rail Track, ProjectWise
Risultati/dati
  • Italferr ha implementato un approccio digitale BIM 3D per coordinare le discipline di ingegneria civile e tecnologia, integrando più di 40 modelli per creare un modello federato 3D completo della linea ferroviaria Irpinia Orsara.
  • L'utilizzo delle applicazioni di modellazione integrate di Bentley ha permesso di accelerare l'optioneering e di ottenere risparmi significativi, riducendo i costi di circa il 35%.
  • ProjectWise ha ottimizzato lo scambio di informazioni, migliorando l'efficienza complessiva dei processi di progettazione e produzione dei modelli.
Citazione:
  • "[Utilizzando le applicazioni Bentley,] abbiamo ottenuto un risparmio del 5% sui costi della progettazione dettagliata, del 20% in quella successiva e del 10% nella manutenzione."

    Stefano Casula Specialista BIM, Coordinatore di ingegneria civile Italferr